NUOVE CLASSI DI CONCORSO AL VIA

NUOVE CLASSI DI CONCORSO AL VIA

Approvato in via definitiva il regolamento che stabilisce le nuove classi di concorso per l’accesso alle cattedre nella scuola.


Approvato in via definitiva il regolamento che stabilisce le nuove classi di concorso per l’accesso alle cattedre nella scuola.  Il provvedimento – atteso da diverso tempo – riallinea le classi concorsuali agli ambiti disciplinari definiti nella Riforma Gelmini introdotta già dall’anno scolastico 2010/2011.  

La principale novità è costituita dall’accorpamento di diverse classi di concorso che scendono, rispetto alla precedente classificazione, da 168 a 116. Ciò significa, innanzitutto, più chance per gli aspiranti docenti che, con il proprio titolo abilitativo potranno ora accedere a classi di concorso operanti su un numero maggiore di cattedre.

Approdano poi, nel nostro sistema scolastico, nuove classi di concorso, che mettono la scuola “al passo con i tempi”: è il caso – ad esempio - della neonata Lingua italiana per alunni stranieri (A23).

Vengono ancora individuati i cd. ambiti disciplinari che accorpano più classi di concorso analoghe: così l’ambito disciplinare 1 includerà sia la classe A01 Arte e immagine nella scuola di I grado che la classe A017 Disegno e Storia dell’arte nella scuola secondaria di II grado.

L’Ambito disciplinare 4 raccoglierà la classe A12 Discipline letterarie nella secondaria di II grado e A22 Italiano, storia e geografia nella I grado. 

Naturale conseguenza di tutto ciò, il nuovo concorso a cattedra 2016 sarà tarato sulle neonate classi di concorso; gli aspiranti docenti dovranno familiarizzare con la nuova classificazione e ricondurre la propria abilitazione alle classi rinnovate: così un abilitato TFA A019 Discipline giuridico-economiche, concorrerà ora per la nuova A46 Scienze giuridico-economiche.